La tecnica Tiffany è nata negli U.S.A. agli inizi del secolo scorso…

Si afferma ben presto in tutti gli ambiti artistici, per la sua versatilità ed espressività.

La vetrata diventa un vero e proprio elemento d’arredo…

L’oggetto-vetrata viene seguito attentamente in 6 fasi di lavoro (vedi sotto), ognuna particolarmente delicata.

  1. la prima fase vede l’ideazione dell’oggetto e la sua realizzazione grafica e su cartone;
  2. la seconda fase prevede la scelta cromatica di ogni singola parte, che sarà ridisegnato sulla lastra di vetro, in seguito tagliata e molata con strumenti appositi;
  3. la terza fase vedrà la “nastratura” di ogni singolo pezzo tramite nastro di rame;
  4. nella quarta fase il “puzzle” iniziale verrà ricomposto ed i tasselli di vetro verranno assemblati e “legati” fra loro con una saldatura, mediante colatura di stagno a caldo;
  5. la fase successiva porta alla “bombatura” in cui vengono enfatizzate le fughe dello stagno, evidenziandole a rilievo;
  6. la fase finale prevede la “patinatura” che, oltre ad enfatizzare ogni singola parte del disegno, costituisce un’importante protezione contro l’usura del tempo.

Proprio la sua caratteristica bombatura è prova e garanzia di “originale oggetto Tiffany”

Fasi di lavorazione con tecnica Tiffany…